MENU

Golf GTI: un mito destinato a suscitare passione

10 giugno 2007 • MARCHE, Volkswagen

gti-1.jpg

Nel 1976, il lancio sul mercato della prima Golf GTI segnò la nascita di un mito. Fino a quel momento, non era mai successo che tre lettere diventassero così rapidamente sinonimo di un intero segmento automobilistico: quello della berlina sportiva compatta. Da allora, di versione in versione fino alla nuova GTI, riaccende sempre la stessa passione: il piacere di guida ai massimi livelli. Golf GTI: un mito destinato a suscitare passione, una leggenda che ripresenta, ad ogni versione, la stessa miscela di sportività e dinamismo. 2000cc, 200 cavalli come da tradizione, più altri 30 come gli anni passati dalla sua prima incarnazione. Particolari esclusivi e dettagli destinati a suscitare emozioni, per un anniversario da ricordare. La sportività si coniuga con la perfetta ergonomia: i sedili permettono al pilota di sentirsi parte integrante dell’auto, dominando la strada. Il rivestimento gti-3.jpgdei sedili in tessuto “Interlagos” è arricchito dai fianchetti in pelle Vienna e impreziosito dalle cuciture in colore rosso: materiali di pregio e rifiniture esclusive per uno stile senza compromessi. Anche il controllo di un mito richiede uno stile adeguato: il volante multifunzione (che integra i comandi per il cambio per la versione DSG) è rifinito con grintose cuciture di colore rosso. Un’espressione di dinamismo che ne sottolinea l’indole sportiva. Golf GTI Edition 30 si riconosce dalla sua impronta sportiva: se la ammirate da fuori resterete affascinati dalle sue forme, ma anche a bordo potrete trovare dettagli esclusivi che ne esaltano il carattere. Come i tappetini interni gti-edition-30-3.jpgdedicati, caratterizzati da particolari finiture di colore rosso. Irripetibile, particolare, sorprendente: ogni dettaglio di Golf GTI Edition 30 è realizzato per stupire. Allestimenti unici dai quali traspare lo spirito di una vettura eccezionale, come il pomello della leva del cambio (anche per DSG) a forma di pallina da golf. Originale nelle forme e nei contenuti.

 

 

 

 


Articoli che potrebbero interessarti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »