MENU

Motori efficienti sulla VW Jetta

27 gennaio 2011 • MARCHE, Volkswagen

La versione europea della Volkswagen Jetta, certamente più sofisticata rispetto a quella americana, ha debuttato in Italia lo scorso weekend con prezzi compresi tra 20.850 e 25.800 Euro. Per decenni derivata dalla Golf, la nuova Jetta è ora un vero modello a sé stante, una “global player” caratterizzata da un design elegante e sportiveggiante allo stesso tempo, dall’elevata qualità di materiali e finiture interne ed esterne e dal massimo comfort per i passeggeri (lunghezza e passo sono cresciuti rispettivamente di 90 e 73 millimetri). Insieme alla Passat, la Jetta (al cui design ha provveduto il nostro Walter de’ Silva) rappresenterà la vettura trainante della strategia Volkswagen nel segmento delle berline tre volumi. Da sempre ideale per le esigenze della clientela americana, la sfida della nuova Jetta è ora quella di conquistare definitivamente gli europei. Entro febbraio esordirà in 33 Paesi e in Italia le versioni a gasolio costituiranno l’80% del mix di vendita.
Jetta si posiziona nel segmento delle berline di fascia alta della classe media. Per meglio adattarla alle strade del Vecchio Continente, la vettura è stata sottoposta ad alcune migliorìe rispetto alla versione a stelle e strisce. È stato introdotto il sistema Keyless Access, gli abbaglianti sono automatici e il retrotreno a bracci multipli è stato ulteriormente evoluto. Rispetto al modello precedente, il peso è stato ridotto di 50 kg a tutto vantaggio di una maggiore agilità e di notevoli risparmi nei consumi (fino al 20%).

 
Importanti passi avanti sono stati compiuti anche a livello motoristico. Jetta è disponibile con propulsore benzina TSI di 1,2 litri da 105 CV BlueMotion, come BlueMotion è la versione 1.6 turbodiesel sempre da 105 CV, offerta con cambio manuale a cinque rapporti oppure, in opzione, con la trasmissione DSG a 7 marce. Eccezionali i dati sui consumi della TDI: soltanto 4,5 litri/100 km nel ciclo combinato, ma anche la TSI è risparmiosa (5,7 l/100 km). In futuro la gamma motoristica potrebbe essere ampliata con, a seconda dei mercati, l’introduzione di un TDI da 140 CV e dei TSI declinati nelle potenze di 122, 160 e 200 CV. Dal 2012, prima in America e poi in Europa, è previsto il lancio del TSI full hybrid: un 1.4 da 110 kW abbinato ad un motore elettrico da 20 kW.
Di prim’ordine le dotazioni base, sin dall’allestimento di accesso Trendline che propone sei airbag (a richiesta si può arrivare ad otto), poggiatesta anteriori con protezione per limitare i colpi di frusta, luci diurne, hill holder per le partenze in salita, ABS con dispositivo di assistenza in frenata ed ESP con funzione di assistenza nel controsterzo. L’allestimento intermedio Comfortline aggiunge cerchi in lega da 16 pollici, dettagli più pregiati a bordo e sistema di assistenza al parcheggio. Al top di gamma c’è l’allestimento Highline che prevede fendinebbia con luci di svolta, impianto tergilavafari e cerchi in lega da 17 pollici a dieci razze. Secondo VW, la nuova Jetta ha le potenzialità per riscuotere in Europa lo stesso straordinario successo ottenuto in USA. È comunque da sempre molto diffusa in tutti i continenti tanto da essere già stata venduta in oltre 9,6 milioni di unità.

da la stampa


Articoli che potrebbero interessarti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »