MENU

Nuova Mercedes Classe C

4 settembre 2007 • MARCHE, Mercedes

tuttoauto-mercedes-classe-c-amg-1.jpg

Alte prestazioni in abito da sera per la nuova Mercedes Classe C, che sotto il nome di C 63 AMG debutterà nei primi mesi del 2008. Motore 6.3 litri da 457 CV, cambio sequenziale 7 rapporti, velocità massima 250 Km/h ed accelerazione 0-100 in 4.5 secondi. Celebrando l’anniversario per i primi suoi quarant’anni, Mercedes-AMG presenta in anteprima nel panorama automobilistico ad alte prestazioni, la nuova Classe C 63 AMG, la cui introduzione sul mercato è prevista per l’inizio del 2008. Rappresentando la quinta generazione di Classe C AMG, l’avventura in questo segmento incominciò nel 1993 con la C 36 AMG, la prima vettura in assoluto nata dalla cooperazione fra Daimler-Benz ed AMG. Esteriormente, C 63 AMG si distingue al primo sguardo, rispetto alla Mercedes Classe C, per l’immagine grintosa, l’assetto ribassato e le ruote di elevate dimensioni. Sotto il nuovo cofano motore, con gli incisivi “powerdome”, pulsa il motore V8 da 6,3 litri sviluppato da AMG, che da una cilindrata di 6.208 cc eroga ben 336 kW/457 CV a 6.800 giri/min. Con questa potenza, C 63 AMG si avvicina molto alla Classe C AMG DTM da 470 CV. La potenza elevata migliora il rapporto peso/potenza, che tuttoauto-mercedes-classe-c-amg-5.jpgsegna un valore estremamente favorevole, pari a 3,6 kg/CV. Anche la coppia del V8 AMG da 6,3 litri non teme confronti, raggiungendo il picco massimo di 600 Nm a 5.000 giri/min e segnando il vertice assoluto nel panorama di riferimento. Anche la curva di erogazione è di tutto rispetto: da 2.000 a 6.250 giri, infatti, il guidatore dispone di un valore sempre superiore a 500 Nm; un presupposto ideale per una vigorosa accelerazione a qualsiasi regime. Le prestazioni della Classe C AMG si attestano a valori decisamente competitivi, andando a concorrere nel segmento tuttoauto-mercedes-classe-c-amg-2.jpgcon la Bmw M3. La velocità massima è ovviamente limitata elettronicamente a 250 Km/h, mentre nell’accelerazione da 0 a 100 Km/h registra un tempo di appena 4,5 secondi.  Come tutti i motori ad alte prestazioni AMG, anche il V8 AMG da 6,3 litri viene prodotto negli stabilimenti della AMG Motorenmanufaktur secondo la tradizionale filosofia “un uomo, un motore”, rispettando i severissimi standard di qualità della Casa. Ogni propulsore V8 AMG è assemblato dall’inizio alla fine da un solo tecnico, come documenta la firma sulla targhetta AMG applicata ad ogni motore. Il cambio AMG SPEEDSHIFT PLUS 7G-TRONIC rappresenta il perfetto complemento alle eccezionali performance dell’otto cilindri. Grazie ai co-mandi al volante AMG ed a tre programmi di marcia, il cambio automatico a sette marce consente sia uno stile di guida estremamente sportivo che uno più orientato al comfort. Selezionabili tramite un apposito pulsante sulla consolle centrale, i programmi “S” (Sport), “C” (Comfort) e “M” (Manuale) offrono differenti caratteristiche di innesto e velocità: ad esempio, nella mo-dalità “S”, i processi di innesto risultano più veloci di circa il 30% rispetto alla modalità “C”, e nel programma di marcia “M” addirittura del 50% più veloci della modalità “C”. Per attivare il programma d’innesto desiderato è suffi-ciente premere il pulsante. La nuova C 63 AMG è la prima vettura AMG in assoluto a disporre della nuova funzione di “doppietta automatica” in fase di scalata. Si tratta di una particolarità che rende la guida ancora più appassionante e che, grazie allo scalo tuttoauto-mercedes-classe-c-amg-4.jpgmarcia praticamente privo di sollecitazioni, comporta anche una ridu-zione delle reazioni alle variazioni di carico, che si riflette in modo estrema-mente positivo in pista, in fase di frenata prima di affrontare una curva. Tut-tavia, per quanto entusiasmi l’effetto sonoro, il miglior sistema per evitare sollecitazioni rimane comunque il DSG Volkswagen, che su Audi prende il nome di S-Tronic, che garantisce appunto una continuità nella trasmissione della coppia motrice tra motore e ruote, grazie alla doppia frizione. Il comportamento estremamente dinamico di C 63 AMG è merito anche del nuovo assetto sportivo AMG e dell’avantreno a tre bracci di nuova concezione. L’armonizzazione più rigida di molle ed ammortizzatori oleopneumatici assicura una tenuta di strada ottimale e minimi movimenti della scocca nella percorrenza di curve e tornanti veloci. Il nuovo avantreno possiede una carreggiata maggiore di 35 millimetri, visibile dai parafanghi allargati, e garantisce una riduzione dei carichi dinamici sulle singole ruote in curva. Una serie di accorgimenti assicura una maggiore stabilità e precisione in tutte le situazioni di marcia: l’assetto geometrico delle ruote dell’avantreno è stato riconfigurato per risultare ancora più rigido, garantendo una precisione dello sterzo decisamente maggiore. Un ulteriore vantaggio si percepisce in frenata, in quanto il nuovo assetto delle ruote garantisce una risposta priva di esitazioni anche in condizioni di elevata sollecitazione dinamica. Il servosterzo parametrico sportivo AMG dispone come sempre di un rapporto di trasmissione pari a 13.5 : 1 ma, grazie allo spostamento del cosiddetto “centro momentaneo” sull’avantreno si presenta complessivamente più diretto. Un disco Hardy nel piantone di guida più rigido e la curva caratteristica modificata dello sterzo contribuiscono ulteriormente ad aumentarne la precisione. Anche l’asse posteriore a bracci multipli si presenta drasticamente rielaborato: una carreggiata più ampia di dodici millimetri, insieme ad una maggiore campanatura, concorrono a garantire performance ancora più elevate in curva. Semiassi e giunti rinforzati contribuiscono ad aumentare la resistenza alle sollecitazioni, completando le misure adottate per il retrotreno di C 63 AMG. L’assetto sportivo AMG, di nuova concezione, coniuga una dinamica ad altissimo livello con il tipico comportamento di marci
a Mercedes sui lunghi percorsi, consentendo anche a C 63 AMG di offrire le caratteristiche di una vera AMG. Dietro le razze dei cerchi AMG si intravedono i dischi dei freni autoventilanti e forati su tutte le ruote. L’asse anteriore adotta dischi da 360 x 36 millimetri con pinze fisse a sei pistoncini, mentre sul retrotreno sono montati dischi da 330 x 26 millimetri con pinze fisse a quattro pistoncini. L’impianto frenante ad elevate prestazioni AMG si distingue per l’elevata capacità di dosaggio dei freni ed una notevole resistenza alle sollecitazioni. In considerazione del nuovo assetto sportivo ed il potente impianto frenante, C 63 AMG è stata equipaggiata con i nuovi cerchi in lega AMG da 18 pollici a cinque razze. I cerchi da 8,0 x 18″ e 8,5 x 18″, color titanio e torniti a specchio, sono abbinati a pneumatici maggiorati da 235/40 R tuttoauto-mercedes-classe-c-amg-8.jpg18 (anteriori) e 255/35 R 18 (posteriori). Per chi desidera un ulteriore incremento della dinamica di marcia, sono disponibili a richiesta anche cerchi in lega AMG da 19 pollici con design multirazze. All’avantreno, i cerchi da 8,0 x 19″ adottano pneumatici da 235/35, mentre al retrotreno i cerchi sono da 9,0 x 19″ con pneumatici da 255/30 R 19. C 63 AMG è il primo modello AMG a disporre del nuovo ESP? a 3 stadi con funzione Sport, un sistema elettronico di controllo della stabilità configurato “ad hoc” per l’elevata dinamica di marcia della vettura. Questo sistema offre tre diverse modalità di regolazione e rappresenta la logica evoluzione della filosofia AMG in materia di ESP?. Tramite il pulsante ESP sulla consolle centrale, è possibile scegliere tra le impostazioni “ESP ON”, “ESP SPORT” ed “ESP OFF”; la modalità attualmente impostata appare visualizzata sul display centrale del quadro strumenti AMG. Nella modalità “ESP ON”, in condizioni di marcia instabili, il sistema interviene frenando una o più ruote oppure diminuendo la coppia erogata dal motore. Premendo lievemente il tasto ESP, si attiva il programma “ESP SPORT”. In questa modalità, l’adozione di una serie di interventi sovrasterzanti o sottosterzanti, abbinati a contemporanei adeguamenti della coppia del motore, consente di ottenere una dinamica di marcia più elevata, offrendo al guidatore di C 63 AMG un piacere di guida notevolmente superiore. Premendo il pedale del freno, l’ESP? torna ad essere completamente disponibile in tutte le sue funzioni. Una pressione prolungata sul tasto ESP attiva la modalità “ESP OFF”. In questo caso il sistema non interviene più sulla dinamica di marcia, astenendosi generalmente dal ridurre la coppia del motore e aumentando così ulteriormente il piacere di guida. La modalità “ESP OFF” dovrebbe essere adottata esclusivamente da piloti esperti in pista. Anche in tale modalità, premendo il pedale del freno, tutte le funzioni dell’ESP? tornano attive. La nuova C 63 AMG si distingue dalla Classe C dal punto di vista tecnologico ed estetico. Il frontale è caratterizzato dal nuovo cofano motore con due marcati “powerdome” e la speciale calandra AMG con stella centrale e due lamelle cromate. Le griglie a nido d’ape del radiatore si ritrovano anche nelle grandi feritoie di ventilazione del nuovo, sportivo ed aerodinamico paraurti frontale AMG. I fendinebbia con cornici cromate, spostati verso i lati esterni del frontale, sottolineano l’ampiezza della vettura, così come i parafanghi anteriori sporgenti; ma è soprattutto l’incisivo spoiler frontale che rimane impresso nella mente. Attraverso le prese d’aria laterali nella grembialatura frontale fuoriesce l’aria calda proveniente dai radiatori olio. Con i proiettori bixeno o l’Intelligent Light System come equipaggiamenti a richiesta, C 63 AMG dispone anche di fari anteriori oscurati. La visuale laterale del nuovo modello cattura lo sguardo con i cerchi in lega AMG da 18 pollici, il badge “6.3 AMG” elegantemente integrato nel parafango e le minigonne laterali AMG. Al posteriore, i gruppi ottici a LED di serie, il paraurti posteriore AMG con inserto diffusore nero e tre alette, insieme allo scarico sportivo AMG con due doppi terminali cromati, conferiscono alla vettura i tratti distintivi AMG. Lo spoiler sul cofano del bagaglio riduce la portanza ed assicura una maggiore stabilità di marcia alle alte velocità. La linea sportiva è ripresa anche negli interni, dove C 63 AMG offre per la prima volta speciali sedili sportivi anteriori AMG con poggiatesta integrati. I sedili, nel nuovo design a canne tubolari trasversali e logo AMG, dispongono di schienale adattivo con possibilità di regolazione per le fasce laterali e supporto lombare. Il rivestimento di serie in pelle sintetica ARTICO/tessuto AMG è disponibile in nero e tuttoauto-mercedes-classe-c-amg-interni.jpggrigio Reef ma, a richiesta, è possibile impreziosire ulteriormente l’abitacolo con rivestimenti particolarmente pregiati in pelle Nappa nelle tinte nero, grigio Reef e nero/beige Sahara. A garantire un perfetto controllo della vettura contribuisce anche il nuovo volante AMG ad elevate prestazioni a tre razze, con corona da 365 millimetri sagomata nella parte inferiore, zona dell’impugnatura rivestita in pelle traforata e due comandi del cambio AMG in alluminio con finitura argentata che consentono di selezionare manualmente le marce. Lo speciale quadro strumenti AMG con design tubolare si presenta con un rinnovato look dei quadranti, una configurazione specifica dei caratteri ed una nuova illuminazione notturna. La scala del tachimetro a 320 km/h cattura gli sguardi, così come la scritta AMG, gli indicatori delle strumentazioni di colore rosso ed il logo “6.3 V8″ nel contagiri. Nel display centrale, il nuovo menu principale AMG offre numerose possibilità di regolazione: tramite i tasti del volante AMG ad alte prestazioni si possono attivare le modalità “Warm Up”, “Set Up” e “RACE”. La modalità “Warm Up” segnala la temperatura dell’olio motore e del liquido di raffreddamento, mentre “Set Up” fornisce informazioni sull’impostazione scelta dell”ESP? e sui programmi d’innesto “S”, “C” o “M”. Nella modalità “RACE” è disponibile il RACETIMER, con cui il guidatore può calcolare i tempi su giro in pista.

 

 

 

 

 

da www.newstreet.it


Articoli che potrebbero interessarti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »