MENU

Nuova Smart ForTwo

29 maggio 2007 • MARCHE, Smart

smart-fortwo-05.jpg

Tra gli alti e i bassi per il Marchio, giunge al termine anche la popolare generazione di Smart, e nonostante manchino positivismi per scommettere nuovamente sul “boom” della precedente, la nuova Smart ForTwo si rimette in discussione, anche in versione Cabrio, da aprile 2007, con nuovi motori 3 cilindri ancora più potenti e scattanti: benzina da 61, 71 e 84 Cv di potenza e turbodiesel sempre 3 cilindri da 45 Cv. Rispetto alla precedente generazione, le dimensioni della vettura sono leggermente maggiorate. La protezione dei pedoni, la sicurezza passiva e soprattutto il comfort di marcia beneficiano dell’aumento di 19,5 cm della lunghezza complessiva. Non cambia la facilità di parcheggio: smart è la più piccola del mercato, ben 73 cm in meno rispetto alla più corta auto in circolazione. La capacità di carico del bagagliaio della nuova smart fortwo è di 220 litri, 70 in più (+30%) rispetto all’attuale modello, e caricando la vettura fino all’altezza del padiglione si può arrivare fino a 340 litri totali (80 in più dell’attuale). Anche sulla nuova ForTwo il portellone posteriore è suddiviso in due sezioni, con la parte inferiore che si ribalta verso il basso, consentendo di caricare e scaricare oggetti pesanti. Tra le innovazioni del design esterno, la nuova smart fortwo presenta nuovi gruppi ottici anteriori con tecnica di proiezione del fascio luminoso, che conferiscono alla vettura un aspetto più tecnologico e maturo. Il design degli interni si caratterizza per le ampie bocchette di ventilazione, i caratteristici elementi (orologio e contagiri) circolari sul cruscotto, le ampie superfici di porte e plancia rivestite in tessuto colorato, i sedili integrali e il blocchetto di accensione dietro la leva del cambio. La plancia ha un andamento lineare. Questa nuova particolarità ha consentito anche il rispetto delle severe normative di sicurezza Statunitensi, dove la nuova Smart ForTwo sarà disponibile a partire dal 2008. MOTORI ECOLOGICI  Sotto il cofano batte un cuore tre cilindri interamente in alluminio ancora più potente. I motori benzina vantano una cilindrata maggiorata rispetto al modello precedente (da 0,7 ad 1,0 litro) e sono disponibili in versione aspirata, da 45 kW/61 CV e 52 kW/71 CV, e sovralimentata, da 62 kW/84 CV. Queste motorizzazioni presentano smart-fortwo-06.jpgi consumi tra più ridotti del panorama automobilistico. La potenza di smart fortwo cdi è stata incrementata del 10%, raggiungendo i 33 kW (45 CV). La cdi (cioè la diesel) presenta consumi inferiori ai 3,5 litri con emissioni di CO2 di soli 90 grammi per chilometro. È attualmente la vettura dai consumi di carburante più ridotti disponibile sul mercato. Inoltre, unica nel segmento con il filtro antiparticolato diesel di serie. CONSUMI RIDOTTI  nonostante l’incremento della potenza del motore, il consumo nel ciclo combinato delle versioni da 45 kW e 52 kW risulta inferiore a cinque litri. Anche il potente motore turbo da 62 kW consuma meno di 5,5 litri ogni 100 chilometri. Inoltre, il modello smart fortwo con alternatore-starter, disponibile a partire dalla fine del 2007 e basato sulla versione benzina da 52 kW, permette un ulteriore risparmio di carburante, fino al 13%, nel traffico urbano. Questa tecnologia offre notevoli vantaggi soprattutto nel frequente “stop and go” cittadino: a vettura ferma, ad esempio al semaforo, il motore tre cilindri si spegne automaticamente per riavviarsi autonomamente non appena il guidatore preme il pedale dell’acceleratore. La diesel presenta un consumo inferiore rispetto al precedente modello: raggiunge la soglia dei tre litri (corrispondente ad un consumo inferiore a 3,5 litri/100 km nel ciclo combinato) con livelli di emissione allo scarico pari a soli 90 grammi di biossido di carbonio per ogni chilometro. CAMBIO AUTOMATIZZATO  L’intera gamma di nuove motorizzazioni è abbinata ad un cambio automatizzato (Getrag) di nuova concezione, con cinque anziché sei marce. Un enorme passo in avanti riguarda i tempi d’innesto, dimezzati rispetto al modello precedente. I ridotti tempi di innesto abbinati alla coppia maggiorata assicurano un comfort di marcia nettamente superiore. La velocità massima per tutti i modelli è stata portata a 145 km/h, 10 km/h in più rispetto al modello precedente. SICUREZZA AL TOP  La già elevata sicurezza passiva garantita dalla cellula di sicurezza tridion è stata ulteriormente migliorata. Dai risultati dei crash-test interni è emerso che l’auto offre un livello di sicurezza pari a quattro stelle secondo i criteri Euro NCAP, in linea anche con i severi requisiti dei crash-test americani. Anche la sezione frontale della vettura è stata sviluppata nel rispetto delle nuove no
rme sulla protezione dei pedoni. Inoltre, a richiesta sono disponibili i nuovi sidebag per testa e torace, che offrono agli occupanti una maggiore protezione in caso di eventuale impatto laterale. Nella dotazione di serie sono compresi equipaggiamenti di sicurezza unici nella categoria come ESP, ABS e Brake Assist integrato.
CAPOTE COMPLETAMENTE ELETTRICA  Per la nuova Smart Cabrio, che può essere arrestata in qualsiasi posizione, senza soluzione di continuità. Con la semplice pressione di un pulsante è possibile portare la capote nella posizione di apertura totale, e successivamente sollevarla fino alla completa chiusura. E il guidatore può compiere le operazioni di apertura e chiusura della capote a qualsiasi velocità. E’ possibile anche rimuovere i montanti del tetto, sistemabili con estrema facilità nello speciale alloggiamento all’interno del portellone. Il nuovo lunotto posteriore termico in cristallo offre un ulteriore vantaggio in termini di comfort e sicurezza agli amanti della guida open-air. TRE VERSIONI  Nella gamma si potrà scegliere fra gli allestimenti Pure, Pulse e Passion. La versione Pure è dotata di tetto in materiale sintetico, mentre le versioni pulse e passion dispongono di tetto panoramico trasparente ad alta resistenza in policarbonato. Un’attenzione speciale è stata dedicata anche agli appassionati di Smart BRABUS: per l’autunno del 2007 è infatti prevista l’introduzione di una motorizzazione ancora più potente. AMPIA GAMMA DI EQUIPAGGIAMENTI di serie: cellula di sicurezza tridion, airbag frontali, climatizzatore, cinture di sicurezza con pretensionatori e limitatori della forza di ritenuta, sedili di sicurezza integrali. Nella dotazione di serie sono compresi anche equipaggiamenti di sicurezza unici nella categoria come ESP, ABS e Brake Assist integrato. E ancora: chiusura centralizzata con telecomando, schienale del sedile lato passeggero ribaltabile e regolabile mediante leva di arresto, indicatore della temperatura esterna, tergicristalli Comfort con intermittenza variabile in funzione della velocità di marcia ed indicatori di direzione con comando Comfort one-touch. A richiesta: sidebag per testa e torace (di serie sulla versione passion), servosterzo elettrico, sedili riscaldabili, cerchi in lega, rivestimenti in pelle, sistema di fissaggio dei seggiolini per bambini Isofix, impianto audio ad alta fedeltà con CD-Changer per sei dischi e Sound System con subwoofer e compatibilità MP3. Oltre al sistema di navigazione portatile integrabile nella vettura. I messaggi vocali del navigatore vengono riprodotti direttamente attraverso gli altoparlanti dell’impianto stereo. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

     

 
 
 

 

da www.newstreet.it

 


Articoli che potrebbero interessarti

Una risposta per Nuova Smart ForTwo

  1. Salvatore scrive:

    Ho comprato una smart passion mhd 71 cv e apsetto di ritirarla a giorni.
    Tutti mi hanno sconsigliato dell’acquisto di questa auto, e ho anche letto su alcuni forum di un’auto che fa schifo dal consumo di benzina eccessivo.
    Spero che si sbaglino perchè sarei costretto a rivenderla subito.
    Saluti.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »