MENU

+Saab – Inquinamento

24 maggio 2007 • MARCHE, Saab

93-biopower.jpg

La Saab presenta al Salone di Ginevra la prima vettura dotata di motore turbo di serie utilizzando l’impianto a bioetanolo puro (E100). I risultati sono prestazioni mai raggiunte prima su un’auto alimentata con questo carburante. Con questa eccezionale concept car la tecnologia Saab BioPower raggiunge nuove vette di eccellenza sfruttando appieno tutto il potenziale che nasce dalla sinergia tra la sovralimentazione, un sofisticato sistema di gestione del motore e l’uso del bioetanolo puro. Infatti la Saab BioPower 100 Concept è una versione modificata del motore 2.000cc turbo benzina da 150 CV utilizzato sull’attuale  gamma Saab. Grazie alle modifiche apportate al sistema di gestione del motore e ai componenti interni, ora è possibile sfruttare tutti i vantaggi dell’alto numero di ottano del carburante E100 ( 104 RON/ottani) utilizzando un rapporto di compressione superiore esattamente 11:1 e una maggiore pressione del turbocompressore a 1,3 bar. Queste piccole modifiche insieme al bioetanolo ha consentito di raggiungere una potenza massima di 300 CV cui corrisponde una potenza specifica pari a ben 150 CV per litro con una coppia massima di 400 Nm ed un accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi, a differenza del motore standard a benzina che ha una potenza di 150 CV ed eroga una coppia di 240 Nm passando da 0 a 100 km orari in 10,2 secondi. Saab ha costruito questo motore soddisfacendo tutti i fronti, perché questo motore eroga una potenza e prestazioni eccezionali, ma soprattutto ha emissioni di scarico molto basse. Offre una soluzione vincente su tutti i fronti: emissioni più pulite abbinate a potenza e prestazioni eccezionali. Il segreto di queste prestazioni è caratterizzato principalmente dalla capacità del bioetanolo di resistere a fenomeni di autoaccensione, o detonazione, quando la miscela aria/carburante viene compressa nel cilindro, tutto questo è dato al suo numero elevato di ottani, anche dal nuovo software sviluppato per il potente sistema di gestione Saab Trionic che controlla la regolazione della farfalla, la fasatura dell’accensione, l’iniezione e la pressione di sovralimentazione, tiene conto anche della diversa fasatura dell’accensione e dei requisiti della miscela aria/bioetanolo e dal motore che è stato dotato di valvole e sedi valvole più robuste, materiali compatibili con il bioetanolo in tutto l’impianto di alimentazione, ed è così che la svedese ottiene ben 300cv. Oltre al motore la Saab BioPower 100 Concept è stata modificata e presentata come un’evoluzione della gamma Saab 9-5 . Dal punto di vista estetico, si distingue per alcune caratteristiche stilistiche come i gruppi ottici anteriori e posteriori, i cerchi in lega da 19 pollici con design a “pala di turbina”. Gli interni sono rivestiti in pregiata pelle bianca che contrasta con la pelle nera ad effetto “carbon look” delle finiture del cruscotto e delle portiere. Tutte queste modifiche sono state fatte prima di tutto per diminuire l’inquinamento, perchè il bioetanolo non deriva da combustibili fossili, ma da biomasse come:canna da zucchero-granoturco-grano-cellulosa, ma anche per trasmettere agli appassionati del marchio svedese nuove emozioni guidando in un modo “brillante” e confortevole.

 

 

 


Articoli che potrebbero interessarti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »