MENU

Volvo Concept Coupé

10 ottobre 2013 • Sportive, Volvo

“La Concept Coupé di Volvo non è un futuristico esercizio di stile. E’ stata realizzata per dimostrare le innumerevoli opportunità offerte dalla nostra nuova architettura che si caratterizza per uno stile propositivo, grazie alle sue  proporzioni ed ai principali tratti stilistici. Sebbene la nuova XC90 sia un tipo di automobile completamente diverso, il collegamento con il prototipo sarà individuabile all’istante quando questa verrà presentata il prossimo anno,” precisa Thomas Ingenlath.

Sviluppata internamente solo per Volvo Cars, la SPA (Architettura di Prodotto Scalabile) consente ai designer e agli ingegneri di Volvo di liberarsi delle limitazioni imposte dalle precedenti piattaforme utilizzate trasversalmente da più marchi.

“La nuova Concept Coupé di Volvo ci mostra come potranno essere le nostre automobili d’ora in poi. Liberatici dall’eccessivo movimento delle superfici che caratterizza altri marchi automobilistici, aggiungiamo ora valore emozionale al brand Volvo ricorrendo alla eleganza e bellezza quasi disinvolta che è poi il tratto distintivo del design scandinavo,” spiega Thomas Ingenlath.

Un forte impatto visivo

L’impatto visivo delle nuove proporzioni raggiunge il suo massimo quando la Concept Coupé di Volvo viene osservata lateralmente. La distanza fra la plancia e le ruote anteriori è stata ampliata e la cosiddetta greenhouse è stata leggermente arretrata.

Sia il cofano e il tetto ribassati sia i cerchioni da 21 pollici a cinque raggi contribuiscono a loro volta a trasmettere l’immagine di una elegante Gran Turismo in grado di erogare potenza senza alcuna fatica. I Tratti sono sicure e disinvolti, è enfatizzata da una linea di cintura che si inarca elegantemente lungo l’intera fiancata dell’auto.

“Si pensi alla calma possente di un leone: non c’è bisogno di vederlo all’attacco perché incuta rispetto, anche quando è a riposo riesce a far capire chiaramente di che cosa è capace,” dice sorridendo Thomas Ingenlath.

Nuove luci a LED per marcia diurna sagomate a “T”

Il muso della Concept Coupé si distingue per la nuova topografia del cofano e per la griglia ‘fluttuante’, alle cui estremità spiccano proiettori con luci a LED per marcia diurna sagomate a “T”. Al pari dei distintivi gruppi ottici posteriori, le luci per la marcia diurna sono elementi che contraddistinguono il nuovo orientamento stilistico di Volvo Cars.

“La sezione anteriore è nuova, ma al tempo stesso si porta dietro con grande orgoglio oltre 85 anni di tradizione Volvo. Stiamo ancora lavorando per sviluppare una versione definitiva della griglia e del logo “Iron-Mark”, dettagli che verranno svelati in concomitanza del lancio della XC90, il prossimo anno,” precisa Thomas Ingenlath.

Rievocando l’iconica P1800

La Concept Coupé presenta anche elementi che rievocano la linea della Volvo P1800 prodotta negli anni ‘60.
“E’ compito del responsabile del design di un’auto riproporre e integrare i tratti stilistici caratteristici che incarnano la tradizione della casa costruttrice. La P1800 è una Volvo iconica, nota per le sue forme accattivanti e la meticolosa cura per i dettagli. Tuttavia, l’impiego di elementi esterni e interni della P1800 non ha nulla a che vedere con l’essere retrò. Li utilizziamo come sottile collegamento a un passato glorioso per creare un futuro in cui la bellezza pura e semplice diventerà parte integrante e riconosciuta dell’identità di Volvo. Questo percorso inizia con la Concept Coupé,” spiega Thomas Ingenlath.

Leva del cambio con inserti in cristallo

La tinta esterna dalle tonalità grigio-blu viene ripresa nell’abitacolo della Concept Coupé. Raffinati elementi lavorati a mano – come ad esempio la plancia rivestita in pelle, gli inserti in legno invecchiato naturalmente e la moquette in tessuto blu scuro – sono accostati a dettagli in metallo rifinito alla perfezione.”

“Per me il cristallo lavorato artigianalmente è uno degli esempi più squisiti del design scandinavo di alta qualità e mi piace l’idea che venga inserito nella vettura. La leva del cambio, vista la sua posizione molto visibile, è il punto perfetto dove inserire questo effetto di luce,” spiega Robin Page, Responsabile Stilistico Interni di Volvo Car Group. Aggiunge poi:

“La sensazione che si prova sedendosi all’interno della Concept Coupé è un esempio eccellente di come faremo sentire assolutamente speciali i clienti Volvo.”

Grande schermo rettangolare

Il prototipo integra anche un approccio completamente nuovo all’esperienza dell’utente, che per Volvo Cars ha da sempre l’individuo come punto di riferimento. Un grande schermo rettangolare collocato nella console centrale interagisce con il display digitale adattivo e con il display collocato in alto davanti al guidatore.

“Si tratta dell’integrazione naturale di interfacce utente nella nostra nuova generazione di automobili. Il segreto è consentire un’interazione piacevole ma senza distrazioni. Abbiamo portato la connettività nelle nostre auto per renderle più piacevoli da usare e più sicure,” spiega Thomas Ingenlath.

Stiamo lavorando per predisporre l’Architettura di Prodotto Scalabile (SPA) anche per la guida completamente autonoma. Le prime funzioni di controllo autonomo dello sterzo finalizzate ad evitare gli incidenti e a rendere più confortevole la guida verranno introdotte nel 2014 – e Volvo Cars punta a mettere in circolazione automobili con tecnologia per una guida completamente autonoma prima del 2020.

Propulsore ibrido plug-in a benzina – potente ed efficiente

Il sistema di propulsione ibrido plug-in alimentato a benzina della Concept Coupé di Volvo rispecchia la strategia di Volvo Cars che punta all’utilizzo dell’elettrificazione per realizzare le versioni più potenti della nuova famiglia di motori a quattro cilindri Drive-E. In questo modo i valori della potenza erogata arriveranno a livelli oggi riservati ai V8.

La concept car monta un motore benzina Drive-E da due litri ad elevate prestazioni dotato di super-alimentatore e turbo. L’unità a benzina è abbinata a un motore elettrico sull’asse posteriore. La Volvo Concept Coupé eroga quindi una potenza complessiva di circa 400 CV e oltre 600 Nm di coppia motrice.

veda il link


Articoli che potrebbero interessarti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »